Dal riscaldamento alla Preparazione al Movimento

Generalmente negli ambienti sportivi amatoriali e ricreativi, il riscaldamento viene tipicamente utilizzato per due soli scopi: preparare mentalmente l’atleta e preparare l’atleta fisicamente per l’esercizio o la competizione.
Tuttavia, negli ultimi anni, grazie alla ricerca in tal campo, i programmi di riscaldamento si sono evoluti e vengono attuati con quattro obiettivi principali:

  • attivare la prontezza mentale
  • attivare la prontezza fisica
  • prevenire gli infortuni
  • migliorare le prestazioni.

 

Negli ambienti sportivi professionisti e d’élite, l’utilizzo del Movement Preparation, cioè “Preparazione al movimento” e non semplice riscaldamento, per servire questi quattro obiettivi primari sembra essere ora molto comune. Di conseguenza, i “riscaldamenti” si sono evoluti per essere utilizzati anche come metodo per migliorare le prestazioni e ridurre o prevenire il verificarsi di lesioni.

Al Training Lab Firenze, il Movement Preparation, o Riscaldamento Dinamico, ha le seguenti caratteristiche:

  • Si tratta di 15 Movimenti
  • Sono movimenti poliarticolari
  • Multiplanari
  • Durata di 10-15 Minuti

 

La ricerca ha dimostrato la loro efficacia nella riduzione degli infortuni.

 

 

 

Leave a reply